A Leopoli nasce la prima iniziativa in Ucraina del ristorante-bar solidale

Ulyana KuzykVorremmo appoggiare e dare rilievo a una bella inziativa di beneficenza a Leopoli, in Ucraina hanno bisogno di tutto, ogni condivisione sarà gradita per aiutare la Fondazione, che agisce senza fine di lucro, a realizzare questa attività sociale.

A Leopoli nasce la prima iniziativa in Ucraina del ristorante-bar solidale

La Ulyana Kuzyk Charitable Foundation viene in soccorso delle persone fragili e vulnerabili. La Fondazione cerca chi può sostenere l’iniziativa per ristrutturare il locale e fornire altri aiuti per poter far nascere questo progetto caritatevole che non ha fine di lucro ma che conta solo di aiutare chi ha veramente bisogno

Alla base di una società realmente inclusiva ci deve essere la piena e buona occupazione di tutti i cittadini, l’inclusione sociale attraverso il lavoro delle persone che si trovano in condizioni di fragilità e vulnerabilità. I vari piani integrati territoriali, dovrebbero individuare il reale fabbisogno di misure per le persone fragili e vulnerabili, a cui dovrebbero seguire azioni utili all’inserimento nel mondo del lavoro e all’inclusione sociale. L’attuazione delle misure, finanziate dagli enti pubblici, è un compito precipuo degli enti di formazione e dei soggetti privati accreditati per i servizi per il lavoro al fine di consentire l’inserimento lavorativo e l’inclusione sociale di soggetti fragili e vulnerabili. Purtroppo non sempre è possibile realizzare i progetti poiché i fondi messi a disposizione dalle Istituzioni sono sempre minori. Per venire incontro alle esigenze dei più deboli, talvolta vengono in loro soccorso i privati, aziende e fondazioni.
Un valido esempio è in fase di realizzazione in questi giorni in Ucraina, prima iniziativa del genere del Paese, nella città di Leopoli (Lviv in ucraino), l’ultima perla sconosciuta d’Europa, nota anche come la piccola Parigi dell’Est.
La nuova impresa sociale ” Café BASILIK “, fondata dall’organizzazione di beneficenza “Ulyana Kuzyk Charitable Foundation”, ente di beneficenza a struttura privata e senza fini di lucro.
Il Café BASILIK, di recente costituzione, sorgerà in una zona accogliente e attraente
della città di Leopoli all’indirizzo: T. Chuprynky, 67-69 General Street e opererà in locali di 168 metri quadrati messi a disposizione dal Municipio della città, che sono totalmente da ristrutturare. L’immobile è nelle vicinanze dell’Amministrazione statale regionale di Frankivsk, NLLTU; del Tribunale distrettuale di Frankivsk di Leopoli e di altre piccole imprese. L’attività principale del caffè BASILIK è la ristorazione, la cui componente sociale fornirà un supporto collettivo per la risoluzione di problemi comuni a categorie vulnerabili di persone, in particolare a vedove e a madri di bambini con bisogni particolari, sarà strutturata come una fornitura di assistenza sociale senza alloggio. Adiacente al caffè sarà attrezzata un’area dove le madri, che prestano la loro opera nel locale, potranno lasciare i loro figli che saranno accuditi da altre madri. Lo scopo della realizzazione dell’impresa sociale “Café BASILIK” è quello di coinvolgere uno specifico gruppo comune, di circa venti persone, in un’assistenza congiunta e reciproca, che torni di utilità agli stessi partecipanti all’impresa. Parte dei profitti del caffè saranno devoluti alla risoluzione di specifici problemi sociali di una determinata categoria di persone vulnerabili. Gli obiettivi che si prefigge il progetto sono quelli di riunire un gruppo sociale specifico di individui per l’imprenditorialità nel campo della fornitura di servizi alimentari. Lo studio preliminare ha evidenziato i principali fattori per il successo dell’iniziativa del bar, che si trova in una posizione centrale e confortevole, quali la vendita di prodotti, come la pasta, preparati in loco con l’utilizzo di soli ingredienti naturali senza utilizzo di semilavorati con una produzione a ciclo completo.
Sarà prevista la cooperazione attiva con i servizi online che forniscono guide turistiche in città; verranno realizzati una serie di eventi ed incontri piacevoli da tenere in un’atmosfera rilassata, mentre i menù sono stati studiati per le esigenze dei vari tipi di clientela.
L’ investimento complessivo è di 1.862.028 UAH (pari a circa 70.000 Euro), è prevista poi una integrazione con fondi propri per 850.000 UAH (pari a circa 32.000 Euro). Il periodo di rimborso del progetto è di 40 mesi, con un periodo di ritorno dell’investimento di 21 mesi, rientro semplice sull’investimento – 30% convenienza – 18%.
Il “Café BASILIK” sarà aperto anche per la colazione del mattino, mentre il ristorante offrirà piatti e bevande della cucina ucraina ed europea, come ad esempio:
ricotta con panna acida, farina d’avena con noci, mele e semi di papavero, uova alla benedettina con salsa al basilico, farina d’avena con noci, salmone affumicato con uovo di quaglia, tiramisù e torte al limone; verranno servite bevande originali come limonata allo zenzero o agli agrumi e al basilico, oppure lampone e zenzero; spremute di arancia, di pompelmo, di carote o mele; vari assortimenti di Tè, tisane, caffè e cioccolata con marmellata.
La Fondazione di beneficenza “Ulyana Kuzyk Charitable Foundation” bfucraina@gmail.com cerca chi può sostenere l’iniziativa per ristrutturare il locale e fornire altri aiuti per poter far nascere questo progetto caritatevole che non ha fine di lucro ma che conta solo di aiutare chi ha veramente bisogno. Anche l’invio di prodotti alimentari, attrezzature per ristorante e mobilio dall’Italia sarebbe particolarmente utile, con trasporto a cura delle linee di autobus che collegano l’Italia con Leopoli che si auspica si faranno carico delle spese di trasporto. Ci auguriamo che ci sia chi possa fare una buona azione a favore dei nostri amici ucraini, magari con l’intento dell’inserimento in quel mercato dell’ Est dell’Europa.
«Gli uomini per essere liberi, è necessario prima di tutto che siano liberati dall’incubo del bisogno», è questo uno dei pensieri più significativi di Sandro Pertini il quale auspicava che a prevalere fossero il dialogo sul sopruso, la condivisione sull’egoismo, il bene comune sull’interesse privato.
Dr. Harry di Prisco
Giornalista
Via F. Petrarca, 101/B
80122 NAPOLI
tel./fax: 0817690277
cell. 3355804462
email: harrydiprisco@libero.it

Venerdì 05/07 | ROCK CITY Just For One Night | Charity Party x 1 Caffè Onlus

rock_city_def.Venerdì 05/07 | ROCK CITY Just For One Night | Charity Party x 1 Caffè Onlus

ingresso gratuito, consumazione facoltativa, esclusivamente entrando in: www.cityaround.it e poi seguire le istruzioni

ULTIMI TAVOLI!

“i ricavi, dedotti i costi vivi della serata verrano devoluti in favore di 1 Caffè Onlus, realtà solidale Torinese fondata dall’attore Luca Argentero ed un gruppo di 4 amici.

1 Caffè Onlus e’ un’organizzazione senza scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale, utilizzando soprattutto lo strumento del web e le sue emanazioni per la raccolta fondi da indirizzare in beneficenza. 1 Caffè supporta progetti di assistenza a molte situazioni critiche in Italia e all’estero: povertà, emarginazione, razzismo e malattie.

Aiuta chi le combatte sul campo con piccoli passi e grande forza ovvero le piccole associazioni no profit italiane.?

http://panel.totalconnect.it/

 

Cena di gala di FMS ONLUS

Cena di gala di FMS ONLUS

16 maggio 2019

è il live motive della cena annuale di Fondazione Malattie del Sangue Onlus, quest’anno nella cornice del Novotel Milano Milano Nord Ca’ Granda, insieme agli amici, ai sostenitori ed ai medici, infermieri e collaboratori della Struttura Ematologica di Niguarda.

Un appuntamento ormai consolidato da anni, una festa per ringraziare quanti in questi anni, attraverso la vicinanza ed il sostegno economico, hanno permesso all’Ematologia di Niguarda importanti traguardi.
Durante l’evento, racconteremo le novità ed i progetti che ci vedono coinvolti l’ancor più forte legame stretto con l’ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda che quest’anno festeggia il suo 80esimo anno. I fondi raccolti durante la serata, saranno destinati ai progetti di FMS Onlus.

Il contributo solidale per la partecipazione parte da € 70 a persona.

Per confermare l’adesione o per maggior informazioni vi invito a contattare la segreteria di FMS Onlus entro giovedì 9 maggio come di seguito indicato:
internet: CLICCANDO QUI e compilanto il modulo di partecipazione con i tuoi dati
email all’indirizzo: segreteria@malattiedelsangue.org
oppure telefonando alla sede di FMS dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 – 15.00 al numero 02 64 25 891.

E’ possibile anticipare il contributo tramite bonifico, bollettino postale o pagamento online, specificando nella causale “contributo liberale – Galà FMS Onlus 2019″ e il proprio nominativo.

IBAN: IT 96 T 05034 01726 0000000 43254
c/c postale n. 42497206
intestato a: fondazione Malattie del Sangue Onlus

La contabile bancaria o la ricevuta del bollettino postale è il documento utile per la deduzione fiscale – Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 15 aprile 2011.

45^ Marcia del Torrone

45^ Marcia del Torrone

18 novembre 2018

45^ Marcia del Torrone – Coppa Arnaldo Grassi

Manifestazione podistica ludico motoria di Km 7 – 10 – 15 – 22, in concomitanza con la Festa del Torrone.
Tutto il ricavato sarà devoluto all’A.V.I.S. di Cremona

Dalle ore 8.00 alle ore 13.00

Centro Sportivo Stradivari Via Milano, 13
26100 Cremona

Gli Angeli

45400928_2375158899165203_2215095791972777984_oGli Angeli

Domenica 18 novembre 2018 dalle ore 12:30 alle 17:30

Villa Ca Bianca

Via Montanara 5b, 40068 San Lazzaro di Savena

Organizzato da Io ci sono per vincere la neurofibromatosi
Vi aspettiamo TUTTI al nostro PRANZO con COMIC SHOW, organizzato dalla nostra associazione per la raccolta fondi destinati alla ricerca della lotta alla neurofibromatosi e per festeggiare il nostro compleanno.
La nostra festa si svolgerà domenica 18 NOVEMBRE, alle 12.30, presso Villa Ca Bianca , Via Montanara 5b, a San Lazzaro di Savena (BO).

Per informazioni e prenotazioni siete pregati di contattarci al 339 4986690 oppure potete scrivere a sede@lacasonagroup.it

#neurofibromatosi #buoncompleanno #associazioneiocisono

La Lunga Notte Della Stand Up!

45069641_290493261804331_5977916193321779200_oLa Lunga Notte Della Stand Up!

17 novembre 2018

Sabato 17 novembre 2018 dalle ore 18:00 alle 02:00

Arci Martiri Di Turro – Associazione Onlus
Via Rovetta,14, 20127 Milano

Una maratona benefica che durerà otto ore, in cui il pubblico può venire o andarsene in qualunque momento. Per otto ore stand up comedy con giovani e comedians più esperti, il ricavato delle buste andrà alla Tashi Orphan school. La serata sarà presentata da Dado Tedeschi (tranquilli, stavolta faccio solo una mezz’ora in mezzo) e hanno già aderito Clara Campi, Luca Anselmi, Enrico Veronica, Giorgio Magri, Rosy Cannas, Valerio Airò, Marco Champier, John Vincent, i tracataiz, singoli e insieme, e tanti altri si aggiungeranno (e anch’io cerco di tenervi aggiornati). Se andate a vedere

Cena della legalità

melvin-2-300x199Cena della legalità

Lions Club Firenze Sesto Fiorentino
Filippo Cogliandro chef
Educandato Statale “SS Annunziata” Firenze

Cena su invito, lunedì 22 ottobre 2018 ore 20.00

A Firenze la Legalità si serve in tavola

Il Lions Club Firenze Sesto Fiorentino, su iniziativa del Presidente Roberto Casamonti, ha invitato il 22 ottobre lo chef calabro Filippo Cogliandro per “La Cena della Legalità” un appuntamento per celebrare i servizi umanitari del concetto Lions – i Lions di tutto il mondo che hanno cambiato le vite delle persone tramite servizi umanitari – ponendo come obiettivo quello di ribadire la volontà di uno straordinario impegno civile da parte del mondo dell’associazionismo Lions al fianco di quanti si spendono quotidianamente per l’affermazione della cultura della legalità e della giustizia sociale.

All’evento, che si terrà nella Sala Bianca della Villa di Poggio Imperiale, sede dell’Educandato Statale “SS. Annunziata”, saranno presenti il Dr. Francesco Creazzo, Procuratore Capo del Tribunale di Firenze, le autorità cittadine, rappresentanti delle forze dell’ordine, magistrati, amministratori, imprenditori ed esponenti del mondo del volontariato: tanti gli ospiti illustri per quello che sarà più di un momento conviviale ma l’occasione per fare un’importante riflessione.

Con questa iniziativa – afferma il Presidente Casamonti – vogliamo sottolineare l’impegno del mondo dell’impresa a favore della Legalità e in

difesa della Legge, nella chiara consapevolezza che il mondo dell’associazionismo rappresenta uno dei più forti baluardi a protezione del sistema di regole che danno affidabilità al tessuto economico, contribuendo a far crescere le nostre attività e l’intero territorio.

Filippo Cogliandro, lo chef che tiene alto il nome della cucina calabrese anche da un’altra prospettiva, quella della legalità. Lo chef dell’Accademia Gourmet di Reggio Calabria, che nel 2016 ha ricevuto il premio Paolo Borsellino per la sua azione civile e sociale e il 23 aprile 2018, con il San Giorgio d’oro, è stato nominato “Ambasciatore dei sapori, dei colori e della creatività della Calabria”, contrasta la ‘ndrangheta con la sua cucina, la sua risposta alle minacce subite sono “Le Cene della Legalità”. Nei suoi piatti infatti si ritrova tutto il gusto del territorio, che inizia dalle filiere “pulite” dell’agroalimentare per arrivare ad una Calabria con un nuovo respiro, argomenti nuovi che non siano solo la ‘ndrangheta, per parlare di arte, cultura, storia e cucina, e per “cambiare pagina”, e questa è la migliore delle ricette.

L’evento si colloca in un più ampio programma di iniziative, promosse dal Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Educandato “SS. Annunziata” il Dr. Giorgio Fiorenza, che vede lo storico istituto fiorentino impegnato da anni nel sensibilizzare gli studenti su tematiche legate alla lotta alle mafie, al senso civico, alla cittadinanza attiva e consapevole.

Alla serata, cui si accede esclusivamente su invito, parteciperanno anche i ragazzi dell’Istituto Statale per l’Ospitalità Alberghiera Federico Enriques di Castelfiorentino, dirigente scolastico la Prof.ssa Patrizia Paperetti, che affiancheranno Filippo in cucina nella preparazione della cena e che effettueranno servizio di sala e di accoglienza degli ospiti. Il giorno seguente Filippo Cogliandro terrà una lezione agli studenti dell’Istituto per parlare di una cucina che ha, come pretesto, il racconto dei valori della legalità e delle tradizioni, dunque la storia di un popolo.

Ristorante condito e l’accademia Gourmet

Filippo-Cogliandro-293x300Ristorante condito e l’accademia Gourmet
Gli Agostini e Filippo Cogliandro
Bolzano, mercoledì 17 ottobre ore 19/30

Incontro di mani, di professionalità, di sapere e sapori, ma soprattutto di cuore perché per cucinare ci vuole il cuore, che guida le mani, la memoria, la fantasia…….e magicamente, una sera, al Ristorante Condito a Bolzano si incontrano le mani degli Agostini, Louis e Luis, padre e figlio, abbinate alle mani dell’altoatesino Michael Seehauser con quelle di Filippo Cogliandro, per una cena a 4 mani, il nord e il sud, il mare e la montagna, Bolzano e Reggio Calabria, legati da un fil rouge per come concepiscono la cucina che diventa scuola, ma anche apprendimento del nuovo, amore e rispetto del territorio, tradizione e innovazione, elementi che comprendono tutte le caratteristiche che appartengono al concetto di “cultura gastronomica”, uno dei pilastri italiani, dove il cibo è ormai “moda”, sapienza e tradizione familiare.

Ed ecco le mani insieme, in un abbraccio virtuale, per la “Cena della Legalità” dove si mixano i territori e i prodotti creando un girotondo di sapori, lo speak, i canederli, la tartara di manzo con tonno scottato e confit di cipolla rossa, il bergamotto, la creme brûlé di fieno, gli spaetzle di spinaci lo stinco affumicato, la’nduja e la soppressata calabrese, il pane giugiulena, il peperoncino, l’heisse liebe, lo strudel, i cudduraci e i pani spirituali, cacocciuli ca’ pasta,
la cipolla di Tropea, lo schöpsernes, lo stufato di agnello, la torta al cioccolato fondente e peperoncino…….sapori, colori, storie diverse ma uguale passione e difesa di valori, legalità nella vita ma anche per il cibo, l’identica ricerca di una emozione in ogni piatto, rispetto del cibo legale, piatti concepiti solo da materie pulite, e, sullo sfondo, la limpidezza emblematica del mare della Calabria che si sposa con l’azzurro delle alte vette incontaminate delle Dolomiti, “La Cena della Legalità”, organizzata dall’ Osservatorio sulla ndrangheta.

Ristorante Condito
Via Crispi, 37, 39100 Bolzano BZ
Telefono: 0471 050173
www.condito.info

Indirizzo: Via Crispi, 37, 39100 Bolzano BZ
Telefono: 0471 050173
www.condito.info

A cena…con i gatti (speciali)

A cena…con i gatti (speciali)

il 21 giugno c’è una cena speciale: la Cena 44 Gatti dello Zecchino d’Oro.

Ecco due motivi per cui non puoi mancare:

Ci saranno tutti i bimbi Piccolo Coro dell’Antoniano che canteranno per te 44 Gatti. Proprio quest’anno la canzone compie 50 anni dalla vittoria dello Zecchino d’Oro. Lo sapevi?
La tua partecipazione vale un aiuto per una famiglia in difficoltà. Infatti, il costo della cena sosterrà il progetto famiglie di Antoniano onlus.

La cena 44 Gatti si terrà al ristorante Ca’ la Ghironda alle ore 19.30. Clicca sul bottone qui  QUA  per prenotare.

Affrettati, c’è tempo fino al 15 giugno.

Non preoccuparti… non ti chiederemo di stare in fila per sei…

SXM Festival lancia la raccolta fondi per Saint Martin

urgano-irma-@-saint-martin-650x433SXM Festival lancia la raccolta fondi per Saint Martin

SXM Festival lancia la raccolta fondi per aiutare gli abitanti dell’isola di Saint Martin, la splendida isola caraibica devastata dall’uragano Irma, che ha distrutto il 70% delle abitazioni.

“Saint Martin ci ha accolto con la sua bellezza ed il suo autentico senso di ospitalità – afferma Julian Prince, fondatore di SXM Festival – Adesso è il momento di restuire alla comunità isolana quello che abbiamo ricevuto, di aiutarli a ricostuire questo autentico paradiso. La nostra organizzazione è a stretto contatto con le autorità locali, con le quali ci coordineremo per l’utilizzo dei fondi raccolti nella maniera più funzionale possibile. Ogni aiuto in tal senso sarà molto apprezzato”.

Questo il link al quale rivolgersi per effettuare le proprie donazioni: www.gofundme.com/rescuesxm

more info: http://sxmfestival.com

spadaronews on facebook

Dottor
Daniele Spadaro
press agent 
mobile +39.335.6262260   
skype danielespadaro1
www.spadaronews.co.uk 

Festa di Primavera Serata Benefica | dalle 23.00 Fernanda Lessa DJ SET | RSVP | festa organizzata dal Rotary Club Torino Europea e da FORMA.

Locandina_28_aprile_2016_Mocca_ult_vers (2)Festa di Primavera Serata Benefica | dalle 23.00 Fernanda Lessa DJ SET | RSVP |
festa organizzata dal Rotary Club Torino Europea e da FORMA.
Con grande piacere vi comunichiamo che saranno nostri ospiti: Mauro Villata di Colorado e la modella brasiliana e noto volto televisivo, Fernanda Lessa. Assisteremo a momenti di cabaret con il comico di Colorado e dj set con la Madrina della serata, oltre all’esibizione di ballerini professionisti.

Sarà anche l’occasione per presentare in anteprima il libro che racchiude i primi 10 anni di FORMA, dal neuronavigatore alla Tac portatile e dal primo timido evento in piazza Castello alla carica dei Babbi Natale.

La serata avrà inizio alle ore 21.15 con un aperitivo a buffet.

Questi gli ingredienti più importanti della festa, a cui si aggiunge la finalità solidale: il ricavato sarà destinato all’attività dell’ambulatorio di Pediatria Specialistica del Regina Margherita BAMBI, che si occupa di abuso e maltrattamento su minori.

I biglietti per partecipare alla serata, che prevede una donazione di Euro 30, sono disponibili, fino ad esaurimento, presso la sede della Fondazione, al Regina Margherita in Piazza Polonia e presso Mood Libri & Caffè, in via Cesare Battisti 3/E.

Per maggiori informazioni e prenotazioni potete contattare i seguenti numeri:
tel. 011.3135025 e cell. 393.2969556

Vi aspettiamo al Joy&Joy di corso Sommelier n. 22 – Torino.

FORMA Onlus
Fondazione Ospedale Infantile Regina Margherita
tel. 011.3135025 – fax 011.3135026
C.F. 97661140018
www.fondazioneforma.it

Dario Carnovale Trio

335962.230819Dario Carnovale Trio
Venerdì 15 Gennaio

Eccoci all’avvio della Rassegna 2016 ideata e condotta da Jazz&More, Circolo Jazz Verona e Due Torri Hotel, prestigiosa Location in centro città, con il sostegno di Banca Popolare di Verona e Advanced Consulting & Engineering, sotto il patrocinio del Comune di Verona.

La serata di apertura mette al centro un giovane pianista di grande interesse, accompagnato da un duo di ottimi musicisti: il “DARIO CARNOVALE Trio”.
Leader della serata è Dario Carnovale, promessa del jazz italiano dotato di notevole virtuosismo e spiccato senso del lirismo e della raffinatezza stilistica. Nel 2008 vince con il suo trio il concorso per nuovi talenti del jazz italiano Chicco Bettinardi sezione gruppi e nel 2007 ha rappresentato l’Italia al meeting internazionale IASJ diretto da D Liebman a seguito della prestigiosa borsa di studio vinta a Siena Jazz.
Ha inciso dischi a suo nome, suonato in festival importanti e con artisti del calibro di P. Jeffrey, F. Bearzatti, S. D’anna, M. Cafiero, V. Stegmann, F. Giambanco, G. Fewel, L. Colussi, S. Serafini etc… Al suo fianco Lorenzo Conte, basso, e Luca Colussi, drums, per una serata da non perdere.

Inizio serata Enogastronomica alle 20.00 e Concerto alle 21.30, sempre accanto ai complementi d’arredo solidali Azalea Home, creati da Persone con una storia speciale.

Scopri il Programma e gli Artisti su www.jazzandmoreverona.com

Condividi > Invia ad un amico  Facebook Like ButtonTweet Button      Cancellati > Unsubscribe

Regala un abbonamento

Visto che siamo ad inizio anno, regalati o regala l’ABBONAMENTO ALL’INTERA STAGIONE 2016: 100 Euro per goderti ben 16 Concerti in prima fila e, al contempo, dare il tuo sostegno al Progetto e all’Associazione. E con 170 entri in coppia!!

Scopri il programma completo su JAZZ&More

Silvano, Fabrizio, Umberto

Info & Prenotazioni

Cena: Speciale riduzione su Menu’ alla Carta       Concerto: intero € 10,00 | ridotto € 8,00 per musicisti,

Musica e solidarietà

MusicaSolidarieta_150922Musica e solidarietà

Martedì 22 settembre a partire dalle ore 20.30
presso il Memo Restaurant di Milano – Via Monte Ortigara 30
la Scuola musicale Obiettivo Musica dedicherà ad Ams Onlus
una maratona di musica Pop, Rock e Rythm’n’blues.

L’evento sarà a ingresso libero con offerta a sostegno dei progetti per l’eccellenza assistenziale che l’Associazione Malattie del Sangue Onlus porta avanti presso l’Ematologia dell’Ospedale Niguarda.

Nel corso della serata, per chi eventualmente lo desiderasse, sarà possibile cenare con menù a la carte a partire dalle ore 20.00.
E’ possibile dare il proprio contributo in serata oppure anticipare la donazione utilizzando le seguenti coordinate
IBAN: IT 63 D 0558401615 000000043254 | c/c postale n. 42497206
Intestazione: Associazione Malattie del Sangue Onlus
Causale: Musica e Solidarietà
Per le donazioni effettuate tramite bonifico bancario o bollettino postale sarà predisposta la ricevuta utile alla deduzione fiscale.

Per prenotazioni dei posti a sedere rispondere alla presente
o telefonare ai numeri: 02 64 25 891 (ore 9.00 – 13.30) – 347 78 51 899.

6° Camminata del Sorriso di Albese con Cassano

Il ritrovo sarà domenica 20 settembre alle ore 9.00 c/o Piazza delle Feste (via Cristoforo Colombo) di Albese con Cassano. Alle 9.30 partirà un serpentone che passeggerà tra meravigliose vie, giardini e boschi.

L’iniziativa si terrà sotto il Patrocinio del Comune di Albese con Cassano.
Il ricavato della giornata sarà interamente devoluto a favore dei progetti per l’Eccellenza assistenziale di Ams Onlus. Vi aspettiamo numerosi!

Info: camminatadelsorriso@gmail.com

 

Associazione Malattie del Sangue Onlus
c/o Ematologia | Ospedale Niguarda
Piazza Ospedale Maggiore 3
20162 | Milano
www.malattiedelsangue.org

Una zampa per amico

Una_zampa_per_amicoUna zampa per amico
14 giugno2015
Una zampa per amico” che si svolgerà domenica 14 giugno di fronte all’Ospedale dei bambini.

È un appuntamento estivo nuovo, dedicato agli amanti degli animali ed agli amici a quattro zampe, ma anche a tutti coloro che vogliono partecipare ad una giornata di festa dedicata ai bimbi.

Sono previste diverse attività: dai percorsi di agility, alle esibizioni di disc dog, alla corsa di 5 km di dog endurance/canicross, alla cancamminata aperta a tutti nel parco del Valentino e ancora i cani della pet therapy e le Unità Cinofile di Polizia di Stato, del Soccorso Alpino e della Protezione Civile. Ma non solo attività cinofile: si esibiranno i Garza e Cerotti Blues Band e assisteremo ad uno spettacolo di bolle di sapone; non mancheranno gli Alpini, che distribuiranno cibo e bevande per tutti e tante altre sorprese. Sulla piazza saranno allestiti diversi stand con attività e giochi per i più piccoli ed anche un set fotografico per scatti con i modelli a 4 zampe.

L’abito d’ordinanza è rappresentato da una bandana blu, simbolo dell’evento, disponibile al Regina Margherita tutti i giorni a partire da lunedì 8 giugno e la mattina dell’evento allo stand della Fondazione.

L’obiettivo è radunare tanti amici a 4 zampe, che, con la loro partecipazione aiuteranno i bimbi dell’Ospedale Infantile ed il progetto di pet therapy a favore dei piccoli ricoverati.

Appuntamento per tutti per l’apertura ufficiale alle ore 10.00, in piazza Polonia, ingresso del Regina Margherita. Per informazioni potete contattare l’ufficio della Fondazione allo 011/3135025 oppure scrivere a info@fondazioneforma.it; per iscrizioni alla corsa di dog endurance/canicross:

http://www.dogendurance.com/14_giugno_gara_benefica_regina_margherita_torino_32.html

http://www.facebook.com/events/1603832933197431/

Diamo voce alla ricerca

AMSonlusTUTTOposDiamo voce alla ricerca
Un concerto per supportare la Ricerca sulle Leucemie Acute dell’Ematologia di Niguarda

Giovedì 23 aprile 2015

ore 21.00

Conservatorio Giuseppe Verdi
Via Conservatorio, 12 – Milano
Coro di voci bianche “F. Gaffurio” del Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano | DiamoVoce_WEB2 (1)Pianoforte Han Jihye | Direttore Edoardo Cazzaniga
Serata a ingresso libero a favore di Ams Onlus
Per informazioni e adesioni
Rita Borghi: 02 64 25 891 | Flavia Mammoliti: +39 347 78 51 899 email: associazione@malattiedelsangue.org

Musica Arte Gusto La Notte Bianca di Molfetta, impegnata contro la violenza sulle donne

Locandine 4 edizioni notte Bianca Molfetta

Locandine 4 edizioni notte Bianca Molfetta

Musica Arte Gusto La Notte Bianca di Molfetta, impegnata contro la violenza sulle donne

19 luglio 2014

4° edizione

La Notte Bianca di Molfetta interesserà tutti i luoghi pubblici di disponibilità comunale presenti nel centro storico (parchi, piazze…) nonché altri luoghi che i privati vorranno mettere gratuitamente a disposizione. Spettacoli, tanta musica, cultura ed eventi per una lunga notte che convoglierà nella città avventori e
turisti, con ogni forma di arte per valorizzare i talenti. Un’occasione imperdibile per i tanti avventori che accorreranno a Molfetta con l’obiettivo di godere di eventi dalla portata straordinaria. Spazio anche alle famiglie che avranno la possibilità di scegliere il proprio spettacolo su misura.
Valorizzazione dell’azione regionale nel campo: culturale – sociale – educativo – artistico – sportivo – economico – commerciale – enogastronomico –
agricolo – marinaro – turistico
Valorizzazione e recupero delle tradizioni e tipicità regionali e locali La Notte Bianca intende valorizzare il cibo che è considerato l’ingrediente più
importante dell’intrattenimento e della cultura. Per questo Molfetta e’ una delle cittadine più attive per le presenza di aziende legate al turismo enogastronomico.

L'altra Molfetta notte bianca 2013

L’altra Molfetta notte bianca 2013

Il mangiare e bere e’ il vero valore aggiunto delle vacanze Made in Italy. L’evento è dedicato alla promozione e alla valorizzazione delle tipicità produttive
dell’artigianato tradizionale pugliese, molfettese.

La Notte Bianca è giunta quest’anno alla quarta edizione. La prima edizione del 2011 ha accolto 11 mila presenze, nel 2012 sono state stimate 20 mila presenze, nel 2013 invece le presenze sono state 31 mila.
La notte bianca è uno spettacolo di evasione,
intrattenimento che intende realizzare:
– Spettacoli per bambini;
– Eventi per ragazzi e giovani;
– Spettacoli per famiglie;
– Concerti musicali;
– Eventi sportivi, ad impatto sociale, ricreativi o ludici;
– Spettacoli “itineranti”;
– Eventi di carattere eno-gastronomico;
– Eventi culturali;
– Eventi di promozione e offerta commerciale;
-Attività di promozione turistica del territorio.

22° Festa della Birra di Castelnuovo Bocca d’Adda

http://ricettedicasa.myblog.it/2014/05/21/22-festa-della-birra-castelnuovo-bocca-dadda/

 Festa della birra Castelnuovo Bocca d’Adda 

22° Festa della Birra di Castelnuovo Bocca d’Adda

dal 23 maggio al 2 giugno 2014

Da ben 22 anni vi facciamo divertire, ma quest’anno vogliamo darvi di più…
Festeggiamo insieme a voi con 7 serate, 2 weekend bollenti, 12 concerti di diversi generi musicali, 2 aperitivi con DJ, fiumi di birra, stand gastronomici, alcune novità ma soprattutto tanto puro divertimento!!!
Fin dalla prima edizione il ricavato della festa viene devoluto interamente in beneficenza alle associazioni di volontariato!
Grazie agli SPONSOR, al Comune di Castelnuovo Bocca d’Adda e a tutti voi che ci verrete a trovare riusciremo a raggiungere i nostri obiettivi!

Programma della Festa:
PRIMO WEEK END – A TUTTO ROCK!!!

Venerdì 23 Maggio:

SCREAMING EAGLE (Cover Rock Americano 60/70)

FOURSOUND (Cover Rock)

Sabato 24 Maggio:

MORNING GLORY (Tributo Oasis)

MONKEY FIGHTERS (Tributo Foo Fighters)

Domenica 25 Maggio:

Dalle ore 19.00 APERITIVO con DJ SLAVE

REGINA (Tributo Queen)
SECONDO WEEK END – TUTTE COVER ITALIANE!!!

Venerdì 30 Maggio:

PLASTICHO (Rock alternativo)

KARISMA (Tributo Vasco Rossi)

Sabato 31 Maggio:

BAD FROG (Punk Rock)

PROGETTO ALPHA (Tributo Negrita)

Domenica 01 Giugno:

TRANSIT VPS ( ritornano dopo 22 anni a Castelnuvo)

MEGAMAX BAND (Tributo 883)

Lunedì 02 Giugno:

Dalle ore 19.00 APERITIVO con DJ SLAVE

HAPPY HOUR (Tributo Ligabue)

 

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!!

Due Torri Hotel di Verona, tra suoni sapori e solidarietà.

Due Torri Hotel di Verona, tra suoni sapori e solidarietà.

Due Torri Hotel di Verona, tra suoni sapori e solidarietà.

Due Torri Hotel di Verona, tra suoni sapori e solidarietà.
Venerdì 9 Maggio 2014

Prosegue la Rassegna JAZZ&More Spring al Due Torri Hotel di Verona, tra suoni sapori e solidarietà.

L’8° appuntamento della stagione presenta il MANZO / ALFONSO 4TET, condotto da due brillanti artisti Veneti accompagnati da una ritmica di grande forza: Michele Manzo alla chitarra e Matteo Alfonso al piano, supportati dal bravissimo Max Chiarella alla batteria e Riccardo Di Vinci al contrabbasso.
Si conferma, quindi, ancora una volta la possibilità d’incontrare i migliori nuovi Talenti del Jazz italiano, accanto ai Complementi d’arredo realizzati dagli Artisti con disabilità di Azalea Home e alle prelibate proposte dello chef Roberto Maggio. Il tutto al Due Torri Lounge&Restaurant. Non mancate..

 

Programma

Ore 20.00: Apertura Ristorante
Ore 21.45: Jazz Concert con Michele Manzo, guitar
Matteo Alfonso, piano
Max Chiarella, drums
Riccardo Di Vinci, double bass
Info e Prenotazioni

Cena + Concerto: € 50,00*
Concerto:
€ 15,00 prima consumazione inclusa

€ 10,00 musicisti, minori e convenzionati
* Cenando nel locale potrete gustare il “Menù della Serata” composto da Antipasto, Primo Piatto e Dessert, Acqua e Servizio inclusi (vini e bevande extra) con tavolo riservato a Cena e al Concerto.

AZALEA HOME | Bello Utile e Solidale La Rassegna sostiene il progetto AZALEA HOME dedicato alla produzione di Oggetti e Complementi d’arredo belli e sostenibili, ideati e assemblati da Artisti con disabilità. La produzione offre Lampade, Cuscini, Candele e altro ancora, visibili alla pagina Azalea Home e in vendita al Gran Can RistorArte Hotel di Pedemonte (VR) tel 045 7701911
JAZZ&More suoni sapori solidarietà

Associazione Culturale Musicale
sede legale: Via Dante Alighieri, 18
37010 Cavaion V.se (VR)
Mob. +39 335 63 17 228 …..Organizzazione: Silvano Dalla Valentina Direzione Artistica: Fabrizio Gaudino

Email: jazzandmore.verona@gmail.com

Sapori e ricordi dall’Africa, diario di un viaggio nella bellezza

Sapori e ricordi dall’Africa, diario di un viaggio nella bellezza

Progetto per la biblioteca itinerante da creare in Burkina Faso.
Presentazione
Diario di un viaggio nella bellezza
Il progetto di “Biblioteca itinerante” nasce dalla volontà della Fondazione Bras Ouverts, composta da artisti, insegnanti e volontari, di promuovere l’istruzione dei bambini nei quartieri disagiati e nei villaggi, nei quali il livello di scolarizzazione e alfabetizzazione è bassissimo, dove non esiste una biblioteca pubblica e la possibilità economica di acquistare un libro.
L’educazione e la formazione è alla base dello sviluppo delle nuove generazioni in Burkina Faso: di risveglio della coscienza critica, della comprensione della complessità socio-politica e dell’importanza delle parole e della lettura.
L’obiettivo è quello di creare un’opportunità di crescita intellettuale, di conoscenza delle tradizioni e della cultura della propria terra, di pari opportunità tra i diversi strati sociali, attraverso la creazione di una biblioteca pubblica, la donazione di libri per ragazzi, la lettura di fiabe e storie africane e di corsi di scrittura e lettura.
Durante il periodo di sviluppo del progetto, dieci educatori e volontari seguiranno il programma “lettura-terapia” offrendo la loro esperienza per lavorare nelle strade e nei villaggi, attraverso il coinvolgimento di scuole, famiglie, associazioni e istituzioni, organizzando proiezioni animate, giochi e attività ludico-formative in cui i bambini saranno coinvolti su temi che riguardano l’arte, la letteratura, la musica, il teatro e il cinema.

Il libro Diario di un viaggio nella bellezza, scritto da Sabatino Stefano, inizia il suo tour per l’Italia toccando città come Firenze, Milano, Bologna, Modena, Torino, Napoli, Roma, e verrà presentato il 17 maggio all’Officine delle Idee, Assessorato alla Cultura di Angri (Salerno), Corso Italia, 18, e successivamente, il 21 maggio, a Napoli, al Cafè Monidee, Piazza Trento e Trieste 6; saranno serate diverse, piene di allegria e dal significato sociale, parlando d’Africa, di bimbi, con la lettura di alcuni brani del libro, fotografie, colori e sapori con cibi e artigianato etnico, la musica bella e struggente di Ibrahim Drabo…..per un atto d’amore verso i bimbi in Africa: infatti i diritti d’autore del libro lo scrittore Sabatino li devolve alla Fondazione Bras Ouvert per la realizzazione della biblioteca itinerante in Burkina Faso.

Infatti è proprio nei dettagli che si nasconde la chiave per comprendere meglio la personalità di un artista, e Sabatino, professione scrittore, è un artista, perché tramuta in pretesti di arte le sue emozioni nel guardare il mondo che lo circonda.
Lo scrittore trova il pretesto per mostrarci la sua fonte d’ispirazione, la vita che lo circonda, in un libro, un diario di sicuro impatto, emozioni ricevute che rappresentano il suo mondo, l’Africa, il suo punto di vista rispetto alla scoperta di sentimenti, immagini, attimi di sosta e di riflessione, occhi attenti sulla vita……. tracce e orme sulla natura, lo sguardo di un bimbo con gli occhioni sgranati, gli animali visti nel loro habitat, il cibo, sapori e usanze diverse, il verde e la natura, rigogliosa e selvaggia, impudica nel suo splendore, la gente che sorride serena, ricordi lontani, musiche e canti, incontri ma anche abbandoni, momenti di gioia e di tristezza….tempi e mondi sospesi, ricordi di vita, ricordi d’Africa.
www.Projetbibliothèqueambulant.doc.

“Diario di un viaggio nella bellezza”
di Sabatino Stefano

Segnalato da Cristina

Da oltre mare una virtuosa storia di impegno sociale

Concerto I solisti del Levante - Sabato 5 aprile 2014Da oltre mare una virtuosa storia di impegno sociale  

Concerto di musica da camera: Quintetto “I solisti del Levante”
L’Orchestra Sinfonica Giovanile del Levante è lieta di invitarVi al concerto da camera del Quintetto “I solisti del Levante”, a chiusura dei lavori della giornata “DA OLTRE MARE UNA VIRTUOSA STORIA DI IMPEGNO SOCIALE”, a cura dell’Associazione “Noi che l’Arte” (Massimo Diodati) e Anna Maria Capparelli.

PROGRAMMA MUSICALE

– Franz Joseph Haydn
Trio londinese per flauto, violino e violoncello n. 1 in Do magg. Hob IV:1

– Wolfgang Amadeus Mozart
Quartetto con flauto n. 1 in Re magg. K 285

– Carl Philipp Stamitz
Quartetto per archi n. 1 in Do magg. da “Sei quartetti per archi Op. 14”

– Luigi Boccherini
Quintetto n. 8 in Sol min. G. 426 da “Sei quintetti concertanti con flauto Op. 19”

Quintetto “I Solisti del Levante”

Giacomo Bozzi, flauto
Dario Palmisano e Eliana De Candia, violini
Cecilia Zonno, viola
Anila Roshi, violoncello
Ingresso libero
PROGRAMMA GENERALE

DA OLTRE MARE UNA VIRTUOSA STORIA DI IMPEGNO SOCIALE
“Noi che l’Arte” presenta a Bari l’associazione no-profit albanese “Help the Life” (Ndihmoni Jetën) che lavora nel campo delle disabilità fisiche e intellettive. Una bella storia che arriva dal “paese di fronte” nell’arco di una giornata che si caratterizzerà per l’alternanza tra momenti di approfondimento scientifico e sensibilizzazione, e momenti di intrattenimento artistico-musicali.

Sabato 5 aprile 2014 – Fortino di S. Antonio Abate, Lungomare Imperatore Augusto, Bari

ore 10:30
Apriranno i lavori il Presidente di “Noi che l’Arte”, Massimo Diodati, e il Curatore dell’evento per “Help the Life”, Anna Maria Capparelli.

Interverranno:
Silvia Godelli, Assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia
Michele Emiliano, Sindaco di Bari
Antonio M. Vasile, Assessore al Marketing, comune di Bari
Ermal Dredha, Console Generale Albanese a Bari
Enron Seiti, Project Manager presso “Help the life Association” (Ndhimoni Jetën),Tirana, albania

Ospiti d’onore
– Il mosaicista albanese Agim Nebiu
– Antonella Albano, prima ballerina del Corpo di ballo del Teatro alla Scala, alla quale sarà conferito il titolo di Testimonial nel mondo di “Noi che l’Arte” e dell’iniziativa. Una performance di danza in suo onore sarà a cura del Distretto Produttivo Puglia Creativa – Settore Danza.

ore 16:30
Sessione pomeridiana – Formazione e Musica

ore 17:00
“La diagnosi precoce nell’autismo”
Relatore Dr. Andrea De Giacomo dell’Ist. di Neuropsichiatria Infantile dell’Università degli Studi di Bari.

ore 17:30
“Psicomotricità funzionale ed approccio globale: dalla percezione di sé alla percezione del mondo”
Relatore Dott. Vincenzo Lasaponara, Psicologo Reparto Riabilitazione ASL Bari DSS 5 – Esperto in comunicazione delle arti visive

ore 18:30
Concerto di musica da camera: Quintetto “I solisti del Levante”, musiche di W. A. Mozart, F. J. Haydn, C. P. Stamitz, L. Boccherini

https://www.facebook.com/events/671275569595624/?context=create&ref_dashboard_filter=upcoming&source=49

 

ORCHESTRA SINFONICA GIOVANILE DEL LEVANTE
President / Music Director
“Orchestra Sinfonica Giovanile del Levante” – OSGL
E-mail: orchestra.del.levante@gmail.com
Facebook: https://www.facebook.com/OrchestraSinfonicaGiovanileDelLevante
“Federico S. Morresi” https://www.facebook.com/ilcircolo.dellequinte

Demo 2013: https://www.youtube.com/watch?v=KICx4dvfKFA

Interview on LSDMagazine: http://www.lsdmagazine.com/a-colloquio-con-federico-morresi-il-direttore-dellorchestra-giovanile-del-levante/11597/

Recordings – youtube
Sostakovic – Hamlet Suite Op. 32a
VIII. Banchetto
http://www.youtube.com/watch?v=3sjIHHlh46M
IV. La caccia
http://www.youtube.com/watch?v=-VEYAVIthXE
XIII. Marcia di Fortinbras
http://www.youtube.com/watch?v=WArEZJN2axw
I. Introduzione e ronda notturna
http://www.youtube.com/watch?v=RlLw2AKNas8
IX. Canzonetta di Ofelia
http://www.youtube.com/watch?v=YWdl_AtayRA
XII. Torneo
http://www.youtube.com/watch?v=YB4XouQtN7I

Prokof’ev
Pierino e il lupo (selezione)
http://www.youtube.com/watch?v=AtolSsPAhB4

 

Bennet e Lights on Africa! 2014: serata solidale a Como

Bennet e Lights on Africa! 2014: serata solidale a Como
Concerto straordinario al Duomo di Como a sostegno della Fondazione Dr. Ambrosoli Memorial Hospital.

13 marzo 2014

alle ore 19.00 al Duomo di Como

PROGRAMMA

Ore 19.00: Concerto presso il Duomo di Como, ingresso libero.

La Soprano Lucrezia Drei e il Tenore Marco Ciaponi, vincitori del prestigioso Concorso AsLiCo, accompagnati dal Quartetto d’archi e arpa “Le Cameriste Ambrosiane”, si esibiranno in un concerto che intreccerà le più celebri Ave Maria della storia dell’opera e del suggestivo repertorio sacro sette e ottocentesco, con intonazioni su musiche di W. A. Mozart, G. Rossini, G. Donizetti, C. Gounod, P. Mascagni e G. Verdi.

Ore 19.45: aperitivo solidale preso la Sala Bianca del Teatro Sociale di Como, ingresso: 20 euro

Con l’acquisto di un biglietto di ingresso all’aperitivo, del costo di 20 euro, si garantisce una cura salvavita per un bambino: ogni biglietto venduto rappresenta un bambino salvato dalla malaria. Un’occasione speciale per prendere parte ad una serata unica e dare il proprio contributo concreto ad una causa importante.

Tutto il ricavato sarà infatti devoluto al Dr. Ambrosoli Memorial Hospital per permettere di salvare più bambini possibile: in un anno il 50% dei bambini di Kalongo (oltre 2.000) vengono ricoverati con diagnosi di malaria.

La malaria è, infatti, ancora la principale causa di morte dei bambini ricoverati al Dr. Ambrosoli Memorial Hospital, tutti con meno di 5 anni. Dopo il concerto gratuito, la Sala Bianca del Teatro Sociale di Como accoglierà un aperitivo solidale il cui biglietto di ingresso permetterà di raccogliere fondi per sostenere uno dei bisogni più urgenti del Dr. Ambrosoli Memorial Hospital: garantire cure antimalariche ai suoi piccoli pazienti.

 

FONDAZIONE DR. AMBROSOLI MEMORIAL HOSPITAL
Sostieni con Bennet l’attività del Dr. Ambrosoli Memorial Hospital di Kalongo in Uganda con 500 dei tuoi punti Bennet Club potrai donare 5,00 Euro contribuendo alle cure antimalariche per i bambini ricoverati al Dr. Ambrosoli Memorial Hospital di Kalongo in Uganda.
Scopri di più.
Per informazioni:

Uffici: Via Ippolito Nievo, 10 – 20145 Milano (Italy)
Telefono: (+39) 02-365.588.52
Fax: (+39) 02-365.556.17
Codice fiscale: 95055660138
E-mail: info@fondazioneambrosoli.it
Sito: www.fondazioneambrosoli.it

Cose Turche per finanziare la ricerca di una cura per la distrofia muscolare di Duchenne/Becker.

CoseTurche2014-298x295Cose Turche per finanziare la ricerca di una cura per la distrofia muscolare di Duchenne/Becker.

Sabato 15 Marzo – ore 20.30 – presso il Teatro Elsa Morante (Piazzale Elsa Morante – zona Eur Laurentina. Roma), la Compagnia Teatrale la Fenice di Fonte Laurentina presenta “Cose Turche” di Samy Fayad, commedia brillante in due tempi per la regia di Lidia Baldin.

L’evento è realizzato a favore del Fondo Alessandro Cannella di Parent Project, che nasce su iniziativa di Ilaria e Massimo, i genitori di Alessandro, per finanziare la ricerca di una cura per la distrofia muscolare di Duchenne/Becker.

projectIl Fondo, istituito presso Parent Project Onlus, andrà a sostenere progetti di ricerca dedicati alle mutazioni genetiche meno comuni, che richiedono un impegno sempre più specifico.

Per informazioni e prenotazioni: ilaria.baldi@gmail.com – cell. 335.6530550

Per contribuire con una donazione:

C/C presso Banca Fideuram
IBAN: IT 49 A032 9601 6010 0006 4320 005
Intestato a Parent Project Onlus – Fondo Alessandro Cannella

Concerto per l’Emilia

Concerto per l’Emilia
28 febbraio 2014

Evento benefico per raccogliere fondi in aiuto alla popolazione emiliana colpita dalle alluvioni

PalaPanini di Modena
Nel cast dell’evento: Paolo Belli,  Nomadi, Luca Carboni e …..tanti altri.
Il ricavato del concerto verrà interamente devoluto alle popolazioni colpite

In Vino Vertias … e gli altri grandi insuccessi – L’album a sostegno di progetti benefici

Ecco un bel progetto che ci è arrivato da pubblicizzare…e così come è arrivato ve lo comunichiamo

Ecco un bel progetto che ci è arrivato da pubblicizzare
Mi presento: il mio nome è Simone Andreoli e sono nato a Brescia quasi 38 anni fa, e da quasi vent’anni mi trovo a dover convivere con una carrozzella per colpa di un pirata della strada. Questo episodio però non mi ha tolto la voglia di scrivere e fare musica anzi, proprio su quello che mi è accaduto ho scritto due pezzi.
Mentre quelle che accade ogni giorno mi ha spinto, in collaborazione con alcuni amici, a studiare un progetto musicale attraverso il quale provare a sensibilizzare i giovani su quali possono essere le cause e le conseguenze dell’abuso di alcol. Nasce così, durante una grigliata estiva fra amici ed in seguito all’ennesima triste notizia sentita alla radio, “In Vino Veritas … e gli altri grandi insuccessi”.

Un progetto che ha come obiettivo sia quello di sensibilizzare i giovani sul consumo di sostanze alcoliche, ma soprattutto quello di raccogliere fondi per contribuire alla realizzazione di strutture per disabili. Un progetto importante, ma al tempo stesso difficile da portare avanti, soprattutto in questo periodo economicamente delicato per il nostro paese.

Ecco quindi che l’obiettivo  non è la classica richiesta di contributi, ma semplicemente un invito ad acquistare l’album “In Vino Veritas … e gli altri grandi insuccessi” disponibile dal 16 dicembre nei più importanti store digitali tra cui iTunes (https://itunes.apple.com/us/album/in-vino-veritas-…-e-gli/id740500924) e Amazon (http://www.amazon.it/vino-veritas-altri-grandi-insuccessi/dp/B00GJY2W34). Premetto che la musica che andrai ad ascoltare non può essere paragonata a quella di Mozart o dei Beatles; è la mia arte. Testi e musiche che ho scritto ed interpretato dopo l’incidente, espressione dei miei anni più difficili, momenti di evasione e momenti in cui ho affrontato la vita a denti stretti. L’album “In Vino Veritas … e gli altri grandi insuccessi” è solamente il racconto della mia vita.

La cosa importante di un tuo eventuale acquisto sarà il contributo che darai per aggiungere un altro mattone a questo progetto che nei suoi primi mesi di vita, quando non c’era ancora nulla di concreto, ha raccolto i primi sostenitori che ad oggi camminano ancora al mio fianco.

Ti chiedo quindi, fin dove ti è possibile, di aiutarmi a diffondere questo progetto e collaborare alla sua realizzazione. Ad oggi questo mio progetto ha ottenuto anche il sostegno di Maria Rossi, l’attrice di Zelig che attraverso il suo spettacolo “Hai da spegnere?” racconta la sua personale battaglia contro l’alcolismo.

Simone Andreoli – In Vino Veritas … e gli altri grandi insuccessi

Ferma il bastardo – Vogue fashion night – Ufficio stampa Yamamay

12 settembre 2013 Firenze
17 settembre 2013 Milano

Flashmob contro la violenza sulle donne
ore 19,30 dal punto vendita Yamamay in Via dei Calzaiuoli 76R a Piazza della Signoria FIRENZE

Dopo il successo della campagna estiva che ha dato vita al movimento “ferma il bastardo” , un evento darà voce all’urlo che vuole combattere la violenza sulle donne.
Un flashmob, la cui coreografia è stata realizzata dall’Opus Ballet di Firenze, unirà le tante persone che hanno creduto nel progetto e tutti coloro che vorranno esserci per richiamare l’attenzione su questo argomento.
Tutti balleranno con una t-shirt che urlerà a gran voce il claim FERMA IL BASTARDO e cammineranno insieme per le vie principali di Firenze.

La pagina facebook Ferma il bastardo in neanche un mese ha unito 60,000 fans. Per i fautori del progetto – Gianluigi Cimmino Amministratore Delegato di Yamamay e Michele Pecchioli Art Director dell’agenzia Aria Advertising – possiamo fare ancora di più. Per questo la campagna “Ferma il Bastardo” è diventato un claim “libero” a disposizioni di tutte le aziende che vogliono aderire al progetto per renderlo ancora più forte.

 
La solidarietà e la lotta per debellare piaghe come questa hanno una nascita ma poi per vivere devono essere condivise il più possibile. E questo messaggio è piaciuto a tantissime aziende che hanno fatto proprio l’urlo FERMA IL BASTARDO e si sono affiancate a Yamamay.
Prima fra tutte Carpisa, brand di borse e valigeria appartenente al gruppo Pianoforte Holding insieme a Yamamay, ha il piacere di condividere il progetto in tutti i suoi aspetti.
Tutte le vetrine dei punti vendita Carpisa avranno i poster a difesa della campagna proprio per sensibilizzare i suoi consumatori a un’iniziativa che il brand supporterà nel modo più proficuo possibile.

Vi aspettiamo per lottare insieme!

IL PROGETTO:

Una frase forte ma vogliamo “Arrivare dritti al cuore e agli occhi”: scuotere, turbare, far reagire e creare un movimento contro la violenza sulle donne.

I fatti di attualità ogni giorno puntano l’attenzione su nuovi abusi e atti violenti che colpiscono le donne. Ma sono la punta dell’iceberg.
Nel 90% dei casi la violenza non viene denunciata. Noi vogliamo supportare a dare forza alle vittime, dar loro un segnale, creare una coscienza comune e un movimento. Condividere questo messaggio vuole essere un segnale per REAGIRE INSIEME.
In Italia le vittime del 2012 sono state 124, una donna uccisa ogni due giorni.
E necessario attivarsi per cambiare il presente. Oltre i numeri e le cifre, ci sono esistenze di donne che, quando sopravvivono alle botte e escono vive dagli ospedali, rimangono segnate nel profondo.

Per iniziare un nuovo percorso è necessario un profondo cambiamento culturale e
sociale; c’è bisogno di suscitare interesse e partecipazione, perché l’interesse
senza partecipazione è qualcosa che è destinato a passare.
Le parole chiave sono: CAMBIAMENTO, SOLIDARIETÀ, PARTECIPAZIONE.
La violenza sulle donne va prevenuta, denunciata e fermata.
– Per sradicare lo stereotipo della donna come vittima permanente, in quanto donna.
– Per sostenere le donne che dopo aver subito una vita di infragilimento, trovano il coraggio di andarsene. Prima che sia troppo tardi.
– Contro chi viola la dignità delle donne, con atti di violenza fisica e psicologica.
– Contro chi rimane indifferente, o peggio ancora, contro chi mostra un interesse morboso e strumentale per i fatti di violenza, perché non interessa che una donna sia stata vittima di violenza, ma che la violenza sulla donna faccia notizia.
FERMA IL BASTARDO è il titolo di una campagna pubblicitaria uscita sui quotidiani italiani e il nome di una pagina facebook: una frase dura, con un tono deciso che richiama immediatamente l’attenzione.
Per uscire dalla spirale di violenza ci vogliono una forza enorme ed un grande coraggio. Noi vogliamo iniziare con un piccolo gesto per dare forza a tutte le donne e spronarle nella denuncia.
Il nostro pubblico è principalmente fatto da donne: per loro lavoriamo tutti i giorni e con loro ci confrontiamo. Donna è la nostra essenza e la vogliamo difendere, supportare e aiutare.
La campagna vuole essere anche informativa:
Per chiedere aiuto il numero 1522 è attivo 24 ore su 24. È un numero telefonico gratuito per il sostegno delle vittime di abusi e stalking, creato dal Ministero delle Pari Opportunità. È attivo sull’intero territorio nazionale sia da telefono fisso che mobile. Offre assistenza, supporto e orientamento verso i servizi socio-sanitari pubblici e privati attivi a livello locale. È assolutamente garantito l’anonimato della vittima. È il primo passo per reagire.
La pagina facebook in meno di un mese ha raggiunto 50,000 fan che hanno condiviso la frase e il post: un grande movimento per diffondere il messaggio. E’ un piccolo gesto, ma a volte tanti piccoli gesti creano un cambiamento!
Condividi anche tu e lotta insieme a noi!
facebook.com/fermailbastardo
#fermailbastardo
yamamay.com

Campagna sociale Yamamay”Ferma il Bastardo”

“Arrivare dritti al cuore e agli occhi”: scuotere, turbare e far reagire. – Yamamay

Questo l’obiettivo della campagna sociale e di sensibilizzazione “Ferma il Bastardo”, fortemente voluta dal brand Yamamay per creare un movimento contro la violenza sulle donne.

I fatti di attualità ogni giorno puntano l’attenzione su nuovi abusi e atti violenti che colpiscono le donne. Ma sono la punta dell’iceberg.

Nel 90% dei casi la violenza non viene denunciata. Noi vogliamo supportare a dare forza alle vittime, dar loro un segnale, creare una coscienza comune e un movimento. Condividere questo messaggio vuole essere un segnale per REAGIRE INSIEME.

In Italia le vittime del 2012 sono state 124, una donna uccisa ogni due giorni.

E necessario attivarsi per cambiare il presente. Oltre i numeri e le cifre, ci sono esistenze di donne che, quando sopravvivono alle botte e escono vive dagli ospedali, rimangono segnate nel profondo.
Per iniziare un nuovo percorso è necessario un profondo cambiamento culturale e sociale; c’è bisogno di suscitare interesse e partecipazione, perché l’interesse senza partecipazione è qualcosa che è destinato a passare.
Le parole chiave sono: CAMBIAMENTO, SOLIDARIETÀ, PARTECIPAZIONE.
La violenza sulle donne va prevenuta, denunciata e fermata.
– Per sradicare lo stereotipo della donna come vittima permanente, in quanto donna.
– Per sostenere le donne che dopo aver subito una vita di infragilimento, trovano il coraggio di andarsene.  Prima che sia troppo tardi.
– Contro chi viola la dignità delle donne, con atti di violenza fisica e psicologica.
– Contro chi rimane indifferente, o peggio ancora, contro chi mostra un interesse morboso e strumentale per i  fatti di violenza, perché non interessa che una donna sia stata vittima di violenza, ma che la violenza sulla donna faccia notizia.

FERMA IL BASTARDO: Una frase dura, con un tono deciso che richiama immediatamente l’attenzione.
Per uscire dalla spirale di violenza ci vogliono una forza enorme ed un grande coraggio. Noi vogliamo iniziare con un piccolo gesto per dare forza a tutte le donne e spronarle nella denuncia.
Il nostro pubblico è principalmente fatto da donne: per loro lavoriamo tutti i giorni e con loro ci confrontiamo. Donna è la nostra essenza e la vogliamo difendere, supportare e aiutare.
La campagna vuole essere anche informativa:
Per chiedere aiuto il numero 1522 è attivo 24 ore su 24. È un numero telefonico gratuito per il sostegno delle vittime di abusi e stalking, creato dal Ministero delle Pari Opportunità. È attivo sull’intero territorio nazionale sia da telefono fisso che mobile. Offre assistenza, supporto e orientamento verso i servizi socio-sanitari pubblici e privati attivi a livello locale. È assolutamente garantito l’anonimato della vittima. È il primo passo per reagire.
La campagna sarà anche un post su facebook sulla pagina Ferma il Bastardo – creata ad hoc per l’occasione – con sotto il commento “condividilo anche tu”, perché vorremmo che tutti ci aiutassero nel diffondere viralmente il messaggio. È un piccolo gesto, ma a volte tanti piccoli gesti creano un cambiamento!

facebook.com/fermailbastardo    #fermailbastardo   yamamay.com

 Press Office – Digital PR

Modenese & Modenese

Via Marcello Malpighi, 4 – Milano

Tel. +39 02 295 299 19

E-mail digitalpr@modenese.com

Violenza contro donne e bambini

MIlano, sostegno alle vittime di reato
Servizio di Sostegno psicotraumatologico per le Vittime di Reato . Centro Vittime di Violenza e Reato – CIPM in collaborazione con Comune di Milano
via Paulucci de’ Calboli Fulcieri,1 20126 Milano
“Il servizio è gratuito”

Il Servizio di Sostegno psicotraumatologico per le Vittime di Reato è un progetto istituito dal Comune di Milano e gestito dal CIPM, nato con la finalità di intervenire attraverso il supporto e la presa in carico in situazioni di vittimizzazione e di danno in seguito a reato. Tale progetto offre due tipi di servizi connessi ed integrati:

Centro Ascolto Telefonico
Uno sportello telefonico attivo con il numero verde 800.667.733, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 (escluse le festività), che fornisce un primo supporto empatico, raccogliendo la richiesta d’aiuto e fornendo informazioni di carattere specifico, in relazione alle risorse presenti sul territorio. è un ascolto attivo finalizzato all’invio presso altri servizi o strutture competenti o all’effettiva presa in carico del soggetto, attraverso la definizione di uno spazio d’ascolto presso il Centro Sostegno alle Vittime di Reato.
Centro Sostegno alle Vittime di Reato
Un centro che si occupa dell’accompagnamento e della presa in carico di quanti siano stati vittime di reato, offrendo differenti tipologie di intervento, a seconda della richiesta e della specificità del caso.
Il centro predispone colloqui individuali finalizzati a consulenze legali, criminologiche, e psicologiche ed interventi psciotraumatologici ed interventi di accompagnamento e supporto nell’iter giudiziario.

Il servizio è gratuito ed aperto a tutta la cittadinanza; esso è orientato alla gestione e al contenimento della sofferenza e del disagio che la condizione di vittima, sia diretta che indiretta, comporta, passando attraverso la valutazione del danno subito, la messa in atto di strategie di prevenzione e il trattamento delle conseguenze psicologiche del processo di vittimizzazione.  

http://www.cipm.it/progetto_centro_vittime.asp

A 94 anni fa un disco per l’Africa

Grollo_Giannib.jpg29 novembre 2012

Il coneglianese Gianni Grollo, padre del chitarrista Alberto, ha realizzato un album in cui, al pianoforte, suona vecchi successi che hanno fatto la storia della musica. Presentazione il 29 novembre al Ristorante Relais Ca’ del Poggio. Il ricavato servirà a costruire un pozzo d’acqua in un villaggio della Sierra Leone

“La musica spegne la sete”. La musica è del coneglianese Gianni Grollo, padre del chitarrista Alberto, che a 94 anni ha realizzato un disco in cui, al pianoforte, suona vecchi successi che hanno fatto la storia della musica.

La sete è quella dei popoli africani, un tormento che non lascia indifferente Gianni Grollo, tanto che i proventi derivanti dalla vendita del disco saranno devoluti ad Engim, associazione non governativa presente in 13 Paesi di Africa, America Latina, Asia ed Est-Europa. L’obiettivo? Contribuire alla costruzione di un pozzo d’acqua in un villaggio della Sierra Leone.

“Vecchie ma ancora belle”- questo il titolo del disco – sarà presentato giovedì 29 novembre, alle 20, nel corso di una cena di gala che si terrà al Ristorante Relais Ca’ del Poggio, a San Pietro di Feletto.

“Mio figlio Alberto dice che, per aver inciso un disco a 94 anni, dovrei essere incluso nel Guinness dei Primati – racconta Gianni Grollo -. A me i record non interessano: l’ho fatto soltanto per uno scopo benefico. E’ una raccolta di canzoni del tempo in cui la musica leggera era soprattutto ritmo e melodia. Spero di divertire e suscitare qualche ricordo. Consideratelo una preziosa goccia d’acqua in un deserto di sete e miseria”.

Alberto Grollo, noto chitarrista, ha collaborato con papà Gianni, facendogli da tecnico da suono e indirizzandone l’estro. Lo stile che emerge da “Vecchie ma ancora belle” è personale. Gli arrangiamenti, talvolta, sono geniali. Ma soprattutto sorprende l’età dell’autore. Il resto – e in fondo è la cosa più importante – lo fa il nobile scopo che sovrintende alla realizzazione dell’opera. Con Gianni Grollo e il suo pianoforte, la musica spegne davvero la sete. 

 
Per informazioni e prenotazioni: Ristorante Relais Ca’ del Poggio, tel. 0438-486795.

>Nella foto allegata: Gianni Grollo

RISTORANTE RELAIS CA’ DEL POGGIO

C’è il Prosecco. E c’è il mare. Il Ristorante Relais Ca’ del Poggio (www.cadelpoggio.it) a San Pietro di Feletto, nel Trevigiano, coniuga alla perfezione le due anime della famiglia Stocco. Quella marinara, che ha portato Fortunato e la moglie Maria Stella ad affrontare una qualificata esperienza a Bibione, dove il ristorante degli Stocco era considerato tra i migliori della località balneare. E quella collinare, interpretata dai figli Alberto e Marco, che hanno fatto propria la tradizione familiare, rivisitandola con un tocco di modernità ed eleganza. Il Ristorante Relais Ca’ del Poggio è aperto a San Pietro di Feletto, lungo la Strada del Vino del Bianco, dal 18 ottobre 1994, e da allora incontra il crescente favore di una clientela raffinata ed esigente. Se il panorama sui colli del Prosecco che si ammira dalle sale del Ristorante Relais Ca’ del Poggio va dritto al cuore, il palato degli ospiti della famiglia Stocco è deliziato da una cucina marinara che, grazie alla creatività degli chef Marco Stocco e Vincenzo Vairo, si è ormai imposta all’attenzione dei più severi gourmet. Molto conosciuto nell’ambiente sportivo (in via dei Pascoli, unica salita certificata in Italia, ribattezzata Muro di Ca’ del Poggio, sono transitati, nel 2009, il Giro d’Italia del Centenario e, l’anno scorso, il Campionato Italiano Professionisti), il Ristorante Relais Ca’ del Poggio dispone di circa 80 coperti inseriti in un ambiente elegante e al tempo stesso familiare, in cui Alberto Stocco e i suoi collaboratori fanno sentire gli ospiti come a casa loro. Prossima l’apertura dell’annesso Hotel Villa del Poggio, una struttura dotata di ogni confort che s’integrerà alla perfezione con l’ospitalità offerta da Ca’ del Poggio, trasformando questo affascinante angolo della Marca Trevigiana – a 60 km da Venezia – in una specie di paradiso per una clientela che ama immergersi nell’atmosfera rilassata ed elegante delle colline del Prosecco.

RISTORANTE RELAIS
CA’ DEL POGGIO
Ufficio stampa
Mob. 338 2103931
press@cadelpoggio.it
www.cadelpoggio.it

Maratona del Jazz per ricostruire – Modena

Martedì 10 e mercoledì 11 luglio 2012

Nomi più importanti del jazz italiano e  ospiti internazionali
Evento per la ricostruzione delle zone colpite dal recente terremoto in Emilia.